Immagini, parole e musica per celebrare la Grande Guerra

DSC_0036

30 ottobre 2015, pubblicato da

Una giornata di grande fermento storico-artistico ha animato la casa Madre del Mutilato di Guerra in Roma.

l’Associazione Nazionale Fra Mutilati ed Invalidi di Guerra, impegnata con una serie di iniziative su tutto il territorio nazionale, ha inteso ricordare i  tragici fatti che sconvolsero il mondo intero dal 1915 al 1918 con l’evento “Immagini, parole e musica per celebrare il Centenario della Grande Guerra”.
Dapprima l’inaugurazione della mostra fotografica e documentaria “Obiettivo sul fronte” del fotografo maceratese Carlo Balelli, testimone con le sue lastre dei momenti più significativi della Grande Guerra, ed a chiudere il concerto “En Blanc et noir” – I due volti della Grande Guerra – eseguito dal duo pianistico Nicoletta e Angela Feola.

Un momento di grande rilevanza per l’Anmig, alla presenza dei massimi dirigenti nazionali, di esponenti del mondo combattentistico e partigiano, di autorità civili e militari e di giovani studenti.

Accanto al Presidente nazionale Prof. Claudio Betti, il taglio del nastro ha coinvolto anche il Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Roma, dott. Giovanni Salvi, il quale, con squisita sensibilità, ha concesso l’utilizzo della biblioteca sottostante il salone delle adunate quale fulcro della mostra stessa.

Il momento inaugurale si è aperto con la lettura della preghiera del mutilato da parte del Vicepresidente nazionale Michele Montagano, quindi i ringraziamenti del Professor Betti (il cui discorso riportiamo integralmente: intervento Prof. Claudio Betti), i preziosi ricordi della figlia del Fotografo Balelli, Emanuela, gli interventi di Alessio Antonelli Sindaco di Cascina e di Stefania Monteverde Vicesindaco di Macerata, quindi due lettere dal fronte e l’Inno alla Bandiera sono stati letti da studenti del liceo scientifico del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II di Roma, accompagnati dalla professoressa Stefania Buccioli.

Visitata la mostra da parte degli oltre 200 invitati tra i quali il Procuratore Antonio Marini, il Presidente del Tribunale di Sorveglianza Alberto Bellet, l’on. Patrizia Maestri, Il Vicecapo di Gabinetto del Ministro della Difeda C.A. Pierfederico Bisconti, si è aperto il suggestivo concerto “En Blanc et noir” – I due volti della Grande Guerra (vedi programma concerto).

Ci corre l’obbligo di ricordare che tale mostra si è realizzata anche grazie agli sforzi congiunti della Presidente della sezione di Macerata Gilda Coacci e dei curatori nonchè allestitori Giuseppe Trivellini ed Ivano Palmucci.