Viaggio della Memoria Anmig Macerata a Montegrappa

Regione:

19 Gennaio 2017, pubblicato da

MACERATA – Ancora una volta si parte per i nostri percorsi della memoria, la meta questa volta è Bassano del Grappa e Cima Grappa. Si parte da Macerata alle prime ore di sabato 4 settembre, il Pullman è come sempre pieno, ma questa volta la novità è che ci sono molti soci giovani e anche un fantastico Filippo di 3 anni non ancora compiuti  che è stato straordinario orgoglio di nonno Alfio Monachesi. Arrivati a Bassano, non si può non apprezzare lo stupendo paesaggio mentre la guida ci illustra i luoghi della Prima Guerra Mondiale senza dimenticare l’eccidio dei Partigiani il cui ricordo che commuove è in un viale alberato.  Ogni albero ha una foto e il nome del partigiano che fu appeso e si legge il nome e l’età e si osservano il volto e gli occhi di quei giovani morti per la libertà, qualche albero ha la scritta “ignoto” Non poteva poi mancare la visita al Ponte di Bassano. Nel pomeriggio si parte verso cima Grappa dove, dopo aver scalato tantissimi gradini, ecco l’ossario dei ragazzi del ’99, da una parte gli austroungarici, dall’altra gli italiani. In corteo si arriva alla Chiesetta, dove viene deposta la corona d’alloro e recitata la Preghiera del Mutilato. La domenica, navigando il Brenta con il Burchiello, si visitano le meravigliose Ville Venete. Sulla strada del ritorno tante riflessioni. Conoscere in modo sempre più approfondito pagine di storia poco conosciute richiama ancora una volta alla necessità di non dimenticare, di fare memoria per ricordarci che “il sonno della ragione genera mostri” che a loro volta generano ferite profonde, dolore e sofferenza. Per questo far memoria diventa indispensabile.