Storia dell’Anmig e progetto Pietre, conferenza stampa a Roma

Casa-Madre-del-Mutilato-di-Guerra

20 ottobre 2013, pubblicato da

ROMA – Il 23 ottobre, alle ore 10,30, presso la Casa Madre dei Mutilati e Invalidi di Guerra, piazza Adriana 3, presentazione di due grandi iniziative che sottolineano la vitalità dell’Associazione che conta ormai quasi un secolo di vita.

Il professore Antonio Parisella, docente di Storia contemporanea e Storia dei movimenti e partiti politici, Presidente del Museo della Liberazione di via Tasso, presenterà con la partecipazione dell’autore, il libro del Vicepresidente dell’Anmig, Valdo Del Lucchese: “Passato, Presente, Futuro. Compendio sulla storia dell’Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi di Guerra, 1917 – 2012” .

Il volume raccoglie le testimonianze e i documenti fondamentali della quasi secolare vita del Sodalizio, nato durante la Prima Guerra Mondiale per assistere le migliaia di mutilati e invalidi di guerra. Ancora oggi continua ad assolvere a questo suo dovere istituzionale nei confronti dei superstiti della Seconda Guerra Mondiale che portano nella carne i segni dei sacrifici e delle sofferenze sopportate al servizio dell’Italia e nella Lotta di Liberazione contro il nazifascismo.

Nella seconda parte della conferenza sarà illustrato il progetto Pietre della Memoria, divenuto nazionale dopo la fase sperimentale curata dal Comitato Regionale dell’Anmig Umbria.

Il Progetto consiste nel censimento di monumenti, lapidi, lastre commemorative, steli, cippi e memoriali che ricordano fatti e persone legati a prima e seconda guerra mondiale, con il fine di conservare la memoria storica del territorio.

Finalizzato a far conoscere in particolare alle nuove generazioni la storia contemporanea dell’Italia, il progetto risulta di grande interesse per il mondo della scuola, cui è dedicato il concorso Esploratori della Memoria che ha riscosso grane interesse tra i docenti e gli studenti che vi hanno partecipato.

Per la realizzazione di questo progetto, che prevede la catalogazione e la pubblicazione delle Pietre censite nel sito www.pietredellamemoria.it, l’Anmig ha instaurato rapporti e lavorerà in sinergia con la Direzione nazionale per lo studente del Miur, l’Ufficio storico del Ministero della Difesa, l’Iccd del Ministero dei Beni culturali. Molti altri gli enti che unitamente alla Confederazione fra le Associazioni Combattentistiche e Partigiane, sono coinvolti nel progetto. Tra questi l’Anci, Upi, Unpli. Presenti anche associazioni culturali e storiche territoriali.

Il coordinatore nazionale e componente della Direzione dell’Anmig Remo Gasperini, illustrerà il progetto a forte connotazione digitale e i metodi di catalogazione di lapidi e monumenti, ma anche le modalità di accesso e consultazione delle schede che prevedibilmente raggiungeranno un numero calcolabile in centinaia di  migliaia. Fattori questi che fanno di Pietre della Memoria un progetto che si accosta ad iniziative come il progetto Grande Guerra dei Beni Culturali e si inserisce perfettamente nell’ambito delle Celebrazioni del 70° Anniversario della Resistenza e della Guerra di Liberazione.

Alla conferenza di presentazione saranno presenti rappresentanti dei Ministeri e degli Enti interessati

Nel ringraziare dell’attenzione e certi della presenza della vostra testata, vi preghiamo di comunicare la vostra partecipazione al numero della Segreteria: signora Rossana Caputo 0668400130, Fax 0668308724

IL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE NAZIONALE ANMIG COMM. BERNARDO TRAVERSARO