Per la ricorrenza del IV Novembre, l’Anmig presente a Maddaloni, Caserta e a Valle di Maddaloni

Regione: 19

12 Novembre 2019, pubblicato da

Il 4 novembre 2019, alle ore 09,00, per la ricorrenza della Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate, il sindaco della città di Maddaloni, sig. Andrea De Filippo, accompagnato dal colonnello dei Bersaglieri Domenico D’Isa, dall’assessore alla Cultura, Sport ed Eventi, dott. ssa Caterina Ventrone, dal presidente provinciale dell’A.N.M.I.G., cav. uff. Salvatore Borriello, e dal segretario, cav. uff. Francesco Pagliaro, dal rettore dirigente scolastico del Convitto Nazionale Statale “G. Bruno”, dott. Rocco Gervasio, dalla dirigente scolastico del Liceo Scientifico Statale “N. Cortese”, avv. Daniela Tagliafierro, dal presidente dell’U.N.A.C., maresciallo Letizia dott. cav. Gaetano, dai rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, dell’Esercito Italiano (Due Ufficiali, 13 Sottufficiali, incluso un trombettiere della Caserma “M. Magrone” di Maddaloni), dei Vigili Urbani, della Protezione civile e i soci delle due importanti associazioni suddette, ha posto una bellissima corona di alloro, arricchita da fiori tricolori raffiguranti la bandiera nazionale, con la scritta “Il Sindaco e l’Amministrazione del comune di Maddaloni”, al Monumento dei Caduti.
Alla sentita cerimonia di commemorazione ha partecipato la Banda musicale del Convitto Nazionale Statale “G. Bruno”, composta da studenti della Scuola media annessa, diretta magistralmente dai validissimi docenti di Musica, prof. Luigi Pascarella e prof.ssa Domenica Papa.

Alla presenza di numerosi cittadini, di una folta rappresentanza di studenti delle Scuole secondarie di II grado della Citta di Maddaloni, dopo un bellissimo e appassionante discorso tenuto dal sindaco Andrea De Filippo, riguardante i valori della pace e dell’amore verso il nostro tricolore, il nutrito corteo si è sciolto.
Una parte della delegazione ANMIG, con il vicepresidente provinciale, sig. Antonio Borriello, il segretario, cav. uff. Francesco Pagliaro, e il socio Antonio Pagliaro, si è diretta alla volta di Caserta per presenziare alla Giornata dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate, dove era programmata la deposizione di ben quattro stupende corone di alloro ai piedi dell’imponente monumento denominato “Caserta ai suoi Eroi”, a cura del Prefetto, dott. Raffaele Ruberto, accompagnato dal Presidente della provincia, dott. Giorgio Magliocca, dal Sindaco, dott. Carlo Marino. Hanno assistito in religioso silenzio il Vescovo della Diocesi, S.E. mons. Giovanni D’Alise e le altre Autorità civili (molti sindaci della provincia, tra cui il sindaco di Maddaloni, sig. Andrea De Filippo) militari e religiose, le numerosi associazioni d’armi e civili con labari e stendardi e una numerosa rappresentanza di attenti cittadini.
Altra delegazione dell’ANMIG, composta dal presidente provinciale, cav. uff. Salvatore Borriello, un componente il direttivo, sig. Vincenzo Mandato e due soci, signori: Francesco Nuzzo e Luigi Abenante, è rimasta a Maddaloni per assistere alla deposizione di un’altra meravigliosa corona di alloro, con fiori tricolori, con la scritta “Il Sindaco e l’Amministrazione del comune di Maddaloni”, da parte del giovane vice sindaco, dott. Luigi Bove, al Monumento in onore dei Caduti di Nassiriya, posto in via Libertà. Al nutrito corteo, che ha sfilato tra le ali dei suddetti rappresentanti dell’ANMIG (con labaro) e dei volontari dell’UNAC (con labaro e stendardo) hanno partecipato una delegazione di Vigili urbani, i volontari della Protezione civile, assessori, consiglieri, il vice comandante della caserma S.C.A.M., col. Domenico D’Isa, con il picchetto d’onore, composto da ufficiali, sottufficiali e un trombettiere il quale ha suonato “il Silenzio fuori ordinanza”.
La stessa delegazione provinciale ANMIG, presieduta dal cav. uff. Salvatore Borriello, si è recata a Valle di Maddaloni per presenziare, con il sindaco, dott. Francesco BUZZO, alla deposizione di una corona di alloro per il Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate, che si è tenuta al “Sacrario dei Garibaldini”.
Anche in questo sacro luogo sono intervenuti il vice sindaco di Maddaloni, dott. Luigi Bove, con assessori e consiglieri, i rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri, gli Ufficiali e i Sottufficiali della Caserma “M. Magrone” di Maddaloni, la Banda musicale della Scuola media annessa al Convitto Nazionale Statale “G. Bruno”, accompagnata dai valenti professori suddetti, i volontari della Protezione Civile di Maddaloni, i volontari dell’UNAC Valle di Maddaloni, agli ordini del maresciallo Domenico Liguoro, presenti con i propri labari e stendardi.
Ricordare i nostri eroi caduti giovanissimi nell’adempimento del loro dovere e rendere onore alla loro memoria ci dà la forza e la convinzione di essere dei buoni cittadini e di aver compiuto un altissimo dovere morale.

In serata, alle ore 20:30, il Comune di Valle di Maddaloni, presieduto dall’ottimo e dinamico sindaco, dott. Francesco Buzzo, ha ospitato, nella stupenda e antica Chiesa dell’Annunziata, un meraviglioso concerto di musica jazz tenuto dalla ormai famosissima U.S. NAVAL FORCES EUROPE (Banda Musicale della Nato) la quale ha dato lustro e chiuso questa importante giornata di commemorazione con l’esecuzione di ottimi brani musicali che hanno suscitato nei tantissimi presenti sentimenti di gioia e di trasporto. Ricordo che questa stupenda formazione musicale si è esibita nelle maggiori piazze d’Europa ed è formata da sottufficiali delle Forze Armate dei paesi aderenti alla NATO, tra i quali, vanta anche l’ottima presenza del luogotenente della marina militare italiana, il maddalonese maestro Francesco Desiato che ha avuto l’onore di ritirare, a nome della Banda, una bellissima litografia ritraente i Ponti della Valle di Maddaloni, a ricordo del meraviglioso concerto e della festa di commemorazione, da parte del sindaco di Valle.
Tra i tantissimi invitati presenti al concerto di musica jazz, si segnalano le autorità civili, militari e religiose, tra i quali il gen. Luigi Cerreto, il rettore dirigente scolastico e il D.S.G.A. del Convitto Nazionale Statale “G. Bruno”, dott. Rocco Gervasio e Antonio D’Angelo.

Il cav. uff. Salvatore Borriello, a nome dell’Anmig e Fondazione, ha premiato con un Attestato di Benemerenza con medaglia di bronzo l’assessore alla Cultura di Valle, dott.ssa Raffaella Coscia, “per la vicinanza all’emerita associazione provinciale”.

Infine, il sindaco Buzzo, a nome dell’Amministrazione Comunale, ha voluto premiare con il conferimento della Cittadinanza Onoraria il cav. uff. Salvatore Borriello, presidente provinciale dell’ANMIG e Fondazione, con la seguente motivazione: “per l’encomiabile contributo alla divulgazione della storia cittadina e per il costante impegno per il progresso culturale dell’intera comunità vallese”, nonché autore del libro “Cittadini Vallesi nella Seconda Guerra Mondiale”. Continuando, il sindaco Buzzo ha premiato con un attestato di sentito ringraziamento anche il segretario provinciale della stessa associazione, il cav. uff. Francesco Pagliaro, con la seguente motivazione: “per l’accorata partecipazione e la collaborazione per la presentazione del libro “Cittadini Vallesi nella Seconda Guerra Mondiale”.

Maddaloni lì, 6  novembre 2019

Antonio Pagliaro, socio ANMIG e Fondazione