Le Sezioni di Perugia, Foligno e Terni in piazza per la Festa della Repubblica

2 giugno festa repubblica Perugia FOTO BELFIORE

7 giugno 2018, pubblicato da

PERUGIA – Il tricolore gigante calato dai vigili del fuoco dal tetto del palazzo della Provincia. Gli insigniti della medaglia d’onore e delle onorificenze al merito. Le autorità e le forze dell’ordine schierate con a fianco i labari delle associazioni combattentistiche e d’arma, fra cui quello dell’Anmig rappresentata da Rita Bacoccoli, presidente della Sezione di Perugia, e dal consigliere Riccardo Gasperini. Ma soprattutto in piazza Italia, cuore della città, c’erano tanti, tantissimi cittadini, perugini e turisti incuriositi, che non sono voluti mancare alla cerimonie del 2 Giugno. Una giornata, quella del 72° anniversario della Repubblica, all’insegna dei valori, trasmessi «anche da chi ha combattuto negli anni per uno stato democratico», ha detto il prefetto Raffaele Cannizzaro nel suo saluto. Al suo fianco, sul palco delle autorità, c’erano il sindaco Andrea Romizi, Erika Borghesi per la Provincia, la dirigente dell’Usr Antonella Iunti, Donatella Porzi (presidente consiglio regionale), il questore Giuseppe Bisogno, il procuratore generale Fausto Cardella, il generale di brigata Vincenzo Maugeri (Scuola Lingue Estere Esercito), il generale di brigata Antonio Sebaste (comandante regionale della guardia di finanza), il generale di brigata Massimiliano Della Gala (comandante regionale carabinieri), il direttore regionale dei vigili del fuoco Raffaele Ruggiero con il comandante provinciale Francesco Notaro, Fulvio Brillo comandante della polizia penitenziaria. A fianco del palco, altre autorità, con il prorettore dell’università Fabrizio Figorilli, le senatrici Fiammetta Modena (FI) e Nadia Ginetti (Pd), gli onorevoli Walter Verini (Pd), Tiziana Ciprini e Filippo Gallinella (M5s). Oltre le transenne l’ex senatrice Pd Valeria Cardinali insieme a Piero Mignini.

GLI INSIGNITI Cavaliere al merito della Repubblica Antonio Cammarota – Città della Pieve, Maurizio De Troia – Umbertide, Luca Dogana – Passignano sul Trasimeno, Anna Lisa Doria, Fausto Fabbretti, Paola Fioroni, Sergio Galestri, Carlo Sfacteria – Perugia, Giuseppe Peracchia – Gubbio, Maria Scassellati – Gualdo Tadino. Medaglie d’onore: Mario Orfei (nato a Nocera Umbra il 16 settembre 1924 luogo di internamento Welbertem, Lager 22 lavoro forzato presso ditta August Engels dal 20 aprile 1944 al 15 aprile 1945); Fernando Picchiarelli nato a Nocera Umbra il 20 novembre 1921, luogo di internamento Germania dal 22 settembre 1943 al 27 marzo 1945; Carlo Seppoloni, nato a Magione il 21 ottobre 1010, luogo di internamento Berlino dal 9 settembre 1943 al 14 settembre 1945 ex assessore provinciale.

QUI FOLIGNO E TERNI Cerimonie con rappresentanti e bandiere dell’Anmig in prima fila si sono tenute anche nelle città di Foligno e Terni. «Il 2 giugno è una giornata importante per ribadire il legame profondo che unisce il destino di ognuno di noi a quello della comunità in cui viviamo, a quelli della nostra Repubblica», ha sottolineato il sindaco di Foligno, Nando Mismetti durante la cerimonia in piazza della Repubblica. A Terni cerimonia in piazza Briccialdi con l’alzabandiera e la deposizione delle corone al monumento ai Caduti, per proseguire poi all’interno dei giardini La Passeggiata. Il prefetto Paolo De Biagi ha passato in rassegna il picchetto, le rappresentanze delle associazioni con i loro labari e gonfaloni. E’ stata data anche qui lettura del messaggio del Presidente della Repubblica, affidata ad uno studente del Liceo Classico Tacito.

Nella galleria fotografica le immagini della cerimonia di Perugia, Foligno e Terni.