Festa della Repubblica, a Perugia onorificenze per Metta e Tofi

05171

4 giugno 2014, pubblicato da

PERUGIA – E’ stata una Festa della Repubblica speciale per l’Anmig dell’Umbria quella del 2 giugno 2014. A Perugia, nella cornice di piazza IV Novembre, con un tricolore lungo più di dieci metri calato dalla facciata di Palazzo dei Priori a fare da sfondo, nel giorno del 68esimo compleanno dell’Italia fra i tanti che hanno ricevuto le onorificenze al Merito e le Medaglie d’Onore, c’erano anche i nostri Egidio Metta e Adriano Tofi (nella foto insieme al Prefetto della Provincia di Perugia S.E. Dott. Antonio  Reppucci).

Il presidente della Sezione di Foligno Metta, già Cavaliere, ha ricevuto il diploma onorifico di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Un riconoscimento che il Cav. Uff. Metta, 95 anni, ha ritirato personalmente con l’ulteriore soddisfazione di essere l’unico reduce presente alla cerimonia. Per la speciale occasione è stato accompagnato dalla signora Antonietta, sua consorte, e dai figli con le rispettive famiglie e dai rappresentanti della Sezione Fiorella Agneletti (vicepresidente) e Maria Lucidi (consigliere).

Il titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica è stato conferito invece ad Achille Tofi, recentemente scomparso, per lungo tempo presidente della Sezione Anmig di Assisi. A ritirare il diploma c’era il figlio Adriano, nuovo socio dell’Anmig. L’onorificenza concessa fa onore a tutta la famiglia Tofi, cui vanno i complimenti del Comitato Regionale dell’Anmig. La figura di Achille Cavaliere sarà certamente di conforto e stimolo per Adriano, che per anni ha sostenuto il padre nell’attività dell’Anmig di Assisi e del Comitato Regionale, e che ora ne ha raccolto l’eredità.

IL PRESIDENTE  CAV. UFF. METTA

Classe 1919, invalido di guerra, iscritto all’Anmig Sezione di Foligno dal 1951, Metta ha ricoperto incarichi dirigenziali di consigliere, tesoriere-economo e oggi è presente in veste di presidente.
Prigioniero di guerra dei tedeschi nel lager di Biala Podlaska in Polonia dal 1943 al 1944 è riuscito a salvarsi dalle atroci sofferenze subìte che gli hanno lasciato segni indelebili sul proprio corpo. Ancora oggi il presidente Metta riesce a stupire e catturare l’attenzione di chi ascolta i suoi racconti di storia vissuta narrati con sorprendente serenità e versatilità. Uomo di forte temperamento, presenzia le numerose ed importanti manifestazioni che i giovani soci dell’Anmig di Foligno, figli e nipoti degli invalidi, riescono ad organizzare con capacità e inventiva. Ne è stato esempio tangibile la cerimonia dello scorso 23 maggio svoltasi presso la splendida Caserma Gonzaga di Foligno. Il Cav. Uff. Egidio Metta, insieme al socio onorario della Sezione folignate dell’Anmig e Presidente de L’Officina della Memoria Manlio Marini, e a numerose autorità nazionali, regionali e locali, ha assistito alla emozionante esibizione della Banda del 1° Reggimento dei Granatieri di Sardegna, che ha accettato con entusiasmo il suo invito, e alla consegna dei premi alle scuole del territorio umbro che hanno partecipato alla terza edizione del Concorso “Esploratori della Memoria” nell’ambito del progetto “Pietre della Memoria” coordinato dall’Anmig Umbria. Un rinnovato ringraziamento al Comandante del CSRNE Gen.B. Massimo Fogari per l’ospitalità concessa, al Vice Comandante Col. Antonio Tebaldi per aver fatto gli onori di casa e a tutto lo staff militare che ha collaborato in maniera eccellente. In precedenza il Presidente Metta durante il servizio militare è stato fregiato del grado di Capitano nel Corpo Commissariato Militare nel ruolo di sussistenza.

Guarda la fotogallery