Concorso Scolastico Regionale “Esploratori della memoria” 4^ edizione

Regione:

26 Aprile 2017, pubblicato da

La festa della solidarietà

Così possiamo definire quanto è successo giovedì 20 aprile nella sala dell’Auditorio della settecentesca Mole Vanvitelliana in Ancona.

Per il quarto anno consecutivo questo luogo pregevole, ancora una volta offerto alla nostra Associazione dal Comune di Ancona, nostro entusiasta sostenitore, è stata cornice di una premiazione del Concorso “Esploratori della memoria” delle Marche.

Ospite d’onore ANMIG, Remo Gasperini, Umbria, che mai ringrazieremo abbastanza per aver ideato con il suo gruppo regionale un momento di vera crescita educativa al cuore di pace ed all’espressione di competenza didattica.

40 le scuole iscritte al Concorso, 33 quelle che hanno presentato i loro lavori, 20 le scuole premiate, rappresentative di tutte le provincie marchigiane.

Tra gli ospiti sottolineo la presenza del Presidente del Consiglio Regionale, anche lui sostenitore da quattro anni.

Il Consiglio Regionale, oltre che contribuire al sostegno economico del nostro progetto, ci pubblica, a fronte di una valutazione del loro valore, storie di reduci delle due Guerre Mondiali.

Della pubblicazione di quest’anno sono protagonisti i tre fratelli Fattorini.

Teresa Fattorini è stata loro ava, lei la “Silvia” di Giacomo Leopardi.

la locandina della manifestazione è eloquente del gioco di squadra raggiunto con questo progetto.

Ma qual’è il risultato più prezioso di tanta quantità e qualità di presenza giovanile ?

Lo diamo con le parole di due studenti:

  • un ragazzo di 5^ del Liceo di Fermo “offriamo il nostro premio ad una scuola, in concorso, del terremoto”
    Infatti sei delle Scuole partecipanti quest’anno provengono da zone del terremoto e noi dell’ANMIG dobbiamo dare loro una permanente vicinanza concreta
  • un ragazzo della 3^ Primaria Faiani di Ancona: “Si, noi abbiamo vinto, ma bravi tutti i partecipanti. serve partecipare !”

Dai ragazzi, dunque, ci proviene lo stimolo migliore.

Grazie “Pietre della memoria”

Silvana Giaccaglia