Aulla: un esempio per tramandare la storia

Regione:

23 Ottobre 2014, pubblicato da

La Giornata della Memoria, rievocata dalla sezione di Aulla il 29 Gennaio, era stata dedicata all’eccidio di Cefalonia subito dalla Divisione Acqui.
L’evento era stato introdotto da un relatore storico, alla presenza di un testimone oculare, Libero Ranieri Cosci, scampato miracolosamente alla fucilazione.
Alla celebrazione della Giornata della Memoria, la Sezione di Aulla aveva invitato, come di consueto, le scuole locali di ogni ordine e grado.
Sull’argomento proposto, gli alunni hanno fatto un elaborato e quelli che le scuole hanno deciso essere i migliori, sono stati premiati dalla sezione in occasione dell’assemblea annuale dei soci.
In particolare la studentessa Bianca Franzoni, della classe 3^ A Scuola Media “Dante Alighieri” di Aulla, una delle premiate per lo svolgimento del suo elaborato, per ampliare la ricerca storica aveva coinvolto anche la sua famiglia.
Il risultato della rievocazione di questo triste pezzo di storia, è stato che sia Bianca che la sua famiglia, hanno deciso di visitare la bella isola di Cefalonia.
Appena saputo della cosa, il presidente Anmig di Aulla ha consegnato un nastro tricolore al papà di Bianca affinché fosse lasciata una testimonianza sul monumento delle vittime, a ricordo della loro visita sull’isola.
Come il Presidente Gerini ama spesso ripetere “la scuola tutta è un terreno fertile, dove noi della Fondazione dobbiamo lavorare ed insistere per tramandare la Memoria. In questo modo assolviamo pienamente il compito che ci è stato assegnato dai nostri soci storici ed offriamo il nostro contributo per una migliore conoscenza della storia”.
“Ringrazio di cuore la famiglia di Bianca Franzoni perché ha saputo lavorare bene, con la figlia, con la Scuola e con la nostra Associazione, perché dove c’è unità d’intenti e si è lavorato bene, si raccoglie un buon frutto” ha affermato Gerini.