A Firenze per la Festa della Musica, un Canto per l’Europa si è levato dalla Casa del Mutilato

Regione:

11 Luglio 2019, pubblicato da

A Firenze, sabato 22 giugno 2019, per la Festa della Musica, un Canto per l’Europa si è levato dalla Casa del Mutilato.

L’esecuzione artistica è stata eseguita dal coro L’Altrocanto, diretto dal M° Stefano Corsi che ha accompagnato i canti con la chitarra a 12 corde, con l’arpa celtica e con l’armonica. Nel repertorio i canti di popoli europei in lingue diverse, accomunati nella denuncia di sopraffazioni e conflitti sanguinosi, di guerre fratricide ma anche d’indipendenza e di liberazione, nella speranza condivisa di un futuro di convivenza pacifica, riscattata dalla comunione di enormi ricchezze culturali e linguistiche che da sempre caratterizzano i diversi paesi europei.
 Nelle parti soliste dei canti si sono esibiti: Marco Landi, alla cornamusa, flauto e concertina; Valentina Corsi, all’harmonium e bodhran; Claudia Tosi, Orazio Sciascia e Giovanna Boldi come voci soliste.
 Il concerto si è svolto nel Chiostro degli Angeli della Casa del Mutilato di Firenze, eccezionalmente aperto al pubblico, ed è stato realizzato in collaborazione con la Confraternita di Sant’Antonio Abate e con la partecipazione organizzativa dell’Associazione Legamidarte.
La Sezione di Firenze dell’ANMIG ha colto l’opportunità del Canto per l’Europa, per lanciare una riflessione sulle guerre di ieri e di oggi, sull’iniqua gestione delle risorse economiche che sempre produce – ieri come oggi – disuguaglianze e sopraffazioni, fino a mettere a repentaglio la stessa incolumità fisica delle persone portandole allo scontro e poi alla guerra. Specialmente quando le scelte economiche dei governi mondiali non sono fondate sul rispetto delle persone, sulla giustizia sociale e sono influenzate dalla corruzione.
Per questo motivo la Sezione di Firenze dell’ANMIG ha deciso di aderire all’appello dei ragazzi di «Fridays for future» giudicando la difesa dell’ambiente una delle priorità maggiori per garantire la pace e la sopravvivenza dei popoli in Europa e nel mondo.
Nell’occasione del concerto, l’ANMIG è stata rappresentata dalla Presidente del Comitato regionale per la Toscana, dott.ssa Ellena Pioli, e dal sottoscritto in qualità di Presidente della Sezione di Firenze. Fra i numerosi partecipanti il signor Roberto Ragazzini, Presidente della Federazione delle Associazioni Antifasciste e della Resistenza in Toscana.

Il Presidente ANMIG di Firenze

Alessandro Sardelli